Radarcat, the idea that revolutionizes the interaction between man and computer

The project of Human Interaction is a radar sensor that can recognize objects, colors and anatomical parts and in the future can be used in various jobs

Many science fiction movies have accustomed us: a machine will annihilate us. For now, the concept changes to: a machine will recognize us. Human Interaction, a research group based in Scotland at St. Andrews University, has produced RadarCat, a radar to recognize objects, colors and anatomical parts.

The RadarCat project. RadarCat is a scanning system that allows a computer to recognize and classify certain objects. It was designed with Google Soli detection technology, which uses a radar to track movement in the vicinity of its sensors. The Human Interaction team then added a database to increase the objects that can be recognized and classified by the radar. Oggetti tra i più disparati, prevalentemente di uso quotidiano. Per esempio, alcuni elementi in rame, dei tappetini per il mouse, tastiere, alcuni colori, bicchieri di plastica e anche parti del corpo. Il radar riconosce anche i materiali trasparenti.

Dove può essere utilizzato

system.jpgFonte foto: Università di St. Andrews

Come funziona RadCat

Oltre ad essere uno strumento per riconoscere gli oggetti, RadarCat può essere utilizzato come un applicazione per la pittura. Può dirci il colore, le dimensioni di un pennello e i materiali usati. Ma può avere anche un uso più semplice. Riconoscendo le gambe e i pantaloni può tornare utile nella misurazione e scelta di una taglia o di un orlo. Anche se l’idea iniziale dei ricercatori era quella di usare RadarCat nei ristoranti, come un sistema automatico di allerta per i distributori di bevande.

Possibili usi futuri

future.jpgFonte foto: Università di St. Andrews

Come può essere utilizzato Radcat

Il progetto offre spazio a le più svariate soluzioni. Ecco perché sono gli stessi ideatori della Human Interaction a presagire per RadarCat un futuro in più campi. Il gruppo di St. Andrews sul loro sito hanno spiegato che in futuro il radar potrà essere usato per aiutare le persone con disturbi alla vista. Ma anche per semplificare e velocizzare il lavoro di categorizzazione dei rifiuti negli impianti di riciclaggio.

(Il video RadarCat è tratto da YouTube)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. If the subjects present in these videos or the authors have something against the publication, just make a request for removal by sending an email to: [email protected] We will provide to the cancellation of the video in the shortest time possible.